Nutriente proteico - cosa seguire quando lo scegli

Importante: I nutrienti proteici dovrebbero contenere almeno il 70% di proteine. Sono destinati a persone con una maggiore domanda di questo nutriente, ad esempio atleti e persone che hanno difficoltà a fornire la quantità necessaria di proteine sotto forma di prodotti alimentari tradizionali.

La prima cosa su cui dovremmo prestare attenzione quando si sceglie un integratore proteico è il contenuto proteico effettivo. L'integratore proteico dovrebbe contenere almeno il 70% della componente proteica. Se risulta che 100 g di nutrienti sono più di 25 g di carboidrati, invece di un integratore proteico ci occupiamo di un nutriente bilanciato di proteine e carboidrati.

Gli integratori proteici sono una gustosa variante della dieta, in particolare quella con un maggiore apporto di questa sostanza nutritiva. I requisiti proteici più elevati si verificano nelle persone fisicamente attive. Deriva da un consumo molto più veloce di proteine del corpo e da un aumento dei bisogni di rigenerazione muscolare. Nelle persone che si allenano regolarmente, la domanda di proteine può aumentare di 2-3 volte rispetto a coloro che preferiscono uno stile di vita sedentario. Nel caso di sport proiettati, può raggiungere fino a 2,5 g di proteine per ogni kg di peso corporeo. Per un uomo di 90 kg, questo darà circa 225 grammi di proteine al giorno. È difficile fornire tale quantità sotto forma di prodotti proteici standard come: carne, uova, fiocchi di latte. Sì, è possibile, ma è associato ad un eccessivo coinvolgimento dell'apparato digerente. Quindi è più conveniente fornire una parte del pool proteico sotto forma di integratori proteici equilibrati. Gli integratori proteici, grazie alla loro forma liquida e alle tecnologie di produzione sicure, rappresentano un'alternativa proteica a pieno valore nella dieta.

Presta attenzione alla qualità dei componenti proteici nel supplemento proteico o alla domanda di una proteina in piena regola

Importante: L'integratore di proteine deve essere basato solo su fonti di proteine salutari, che includono carne, latte (fonte di siero di latte e proteine della caseina), uova. Il più alto valore biologico è attribuito alle proteine del siero di latte.

Infatti, non possiamo mai essere sicuri di quante proteine il cibo sarà in grado di assorbire. Solo la mancanza di qualsiasi aminoacido essenziale è sufficiente e l'assorbimento non sarà pieno. Il processo di lavorazione termica del cibo, che a volte può portare a una denaturazione irreversibile delle proteine, può anche limitare l'assorbimento delle proteine. Nel caso degli integratori proteici, possiamo essere certi di consegnare all'organismo una porzione di proteine salutari ottenuta grazie a tecnologie di produzione sicure (micro, ultrafiltrazione senza utilizzo di alte temperature).

Quando si sceglie un condizionatore di proteine, decidere su uno che si basa esclusivamente su componenti proteici a valore pieno. La proteina in piena regola contiene una formula equilibrata di tutti gli amminoacidi esogeni. La proteina di origine animale è considerata come tale. In relazione agli integratori proteici, le fonti di proteine popolari e salutari sono: proteine del latte, uova, manzo. Basato su m.in. composizione aminoacidica, ai singoli tipi di proteine viene assegnato il valore biologico appropriato (BV), che indica la possibilità di assimilazione delle proteine da parte del corpo umano. Il valore massimo di BV, vicino a 100, ha proteine del siero di latte, che è una delle proteine del latte. Anche le proteine delle uova e delle caseine sono molto apprezzate. Delle proteine vegetali, le proteine di soia hanno il valore più alto. Per coprire parte della domanda giornaliera di proteine sotto forma di nutrienti proteici, vale la pena sceglierne una basata su queste sane componenti proteiche.

Esplorando maggiormente il tema degli integratori proteici, risulta che possono fornire lo stesso tipo di proteina in varie forme che determinano il tempo di assorbimento finale della proteina. Il tempo di assunzione di proteine sarà un altro parametro della valutazione dei nutrienti delle proteine, che dovrebbe essere preso in considerazione al momento di decidere su un particolare prodotto proteico.

Specificare l'ora del giorno in cui si desidera assumere un integratore proteico, cioè una proteina con una motivazione di assimilazione rapida e rallentata.

Importante: Al mattino o nella stagione post-allenamento, raggiungere i nutrienti proteici facilmente digeribili, come l'isolato o l'idrolizzato delle proteine del siero del latte (WPI, WPH). Prima di andare a dormire, scegli le proteine che sono più lente da digerire, come la caseina o una miscela di varie frazioni proteiche con un tempo di assorbimento prolungato (WPC, caseina, uova, soia).

Gli integratori proteici differiscono nel tempo di assimilazione. Alcuni digeriscono letteralmente entro 15 minuti e dopo quel tempo nel sangue appariranno i prodotti finali della loro decomposizione, o amminoacidi. Altri mostrano una cinetica più lenta del metabolismo e la loro specificità digestiva causa che forniscono la fornitura di amminoacidi per molte ore. E in totale, non si può dire che uno di questi gruppi di integratori proteici sia migliore e l'altro peggiore. Il problema più importante è l'adeguamento del nutriente proteico, il tempo del suo assorbimento, alla domanda attuale di proteine.

A nutrienti proteici con cinetica di trasformazione rapida includiamo varie forme di proteine whey. Di questi, il più veloce sarà assorbito idrolizzato (WPH), poi a sua volta isolato (WPI) e quindi concentrati (WPC). Vale la pena di raggiungere tali integratori proteici quando vogliamo un rapido apporto di proteine. Il momento ideale per tali integratori proteici è tempo subito dopo il risveglio, a causa dell'alto livello di trasformazione metabolica, se tempo post-allenamento, quando il corpo è focalizzato sulla rigenerazione muscolare e il consumo di ceppi proteici non digeribili interferirebbe solo con il noioso processo di rinnovamento.

Per i nutrienti proteici con una più lenta velocità di cambiamento nel corpo includono: caseina latte, albume d'uovo, proteine di manzo, soia. Questi prodotti saranno ideali per il consumo, ad es. Prima di coricarsi, quando dovremmo fornire una fornitura di amminoacidi per più ore ai muscoli e agli organi rigeneranti. Gli integratori proteici con questa composizione possono anche sostituire la proteina in qualsiasi pasto durante il giorno, escluso il tempo post-allenamentoQuante volte abbiamo preparato il cibo a portata di mano, e il rombo allo stomaco ci ricorda che il momento del pasto si sta avvicinando. Quindi niente di più semplice: una porzione di integratore proteico più, per esempio, farina d'avena e abbiamo un pasto veloce e nutriente che guarderà efficacemente il nostro corpo nel materiale da costruzione e l'energia fino al prossimo pasto.

 

Ritorna

Komentarze

Aggiungi un commento

Aggiungi un commento

>
Wiadomość

Proteine Isolate

Un isolato proteico è una delle forme più comunemente utilizzate di integratore proteico, il cui compito è quello di integrare le carenze nella dieta e garantire un equilibrio proteico ottimale.

Cheesecake proteica - ricetta

Il sapore della cheesecake proteica è molto simile a quello della sua versione classica, tuttavia ha un contenuto proteico più elevato ed un contenuto di zuccheri inferiore a quello della versione base.

Creatina malato - effetti

La creatina malato è una delle forme di cheratina più efficaci per gli atleti che vogliono aumentare la loro forza, l'allenamento di resistenza e il livello di massa muscolare.